Diana Ribeiro

“Un'altra pelle” 
 

Sono sempre stata attratta dalla rappresentazione del corpo umano, in particolare di quello femminile, ha un qualcosa di affascinante e che allo stesso tempo mi spaventa; ho un rapporto particolare con il mio corpo e, spesso, nei miei lavori, cerco di catalizzare le mie emozioni verso di lui, trasformandolo. Con questo lavoro ho cercato di coprire, rendere visibili e invisibili, trasformare e accentuare allo stesso tempo le imperfezioni del corpo attraverso l'argilla fresca, come una sorta di purificazione esterna ed interna.

P5180187.JPG

Anna Olga Rösti

 

Vi è una linea sottile tra sogno e trasposizione della realtà. Un confine spesso solo qualche millimetro, giusto l’altezza di una pellicola. Una superficie aggredita da sostanze chimiche e radiazioni luminose in grado di restituire volti, costruire realtà tangibili nel palmo di una mano, modellando il cosmo come fosse fango ed accorciando ad ogni fotogramma la distanza tra verità e miraggio. Quale sia l’una o l’altro, poi, ho anche smesso di capirlo. 

Negative01-jpg.jpg

This is a Paragraph. Click on "Edit Text" or double click on the text box to start editing the content.

123-456-7890